Opere d’Arte militare e S.Fedelino

pubblicato in: Luoghi ed opere | 0
Forte Montecchio Nord
Forte Montecchio Nord
Sapiente uso del granito “sanfedelino”
Sapiente uso del granito “sanfedelino”

 

 

 

 

 

                                                                                                                                                                       

                                                                                                     Prima tappa della passeggiata Appacuvi del 16 Settembre guidata dai Prof. Terragni Giorgio e Corti Rosa Maria: Forte Montecchio Nord, una tra le strutture militari meglio conservate in Europa, costruito con il granito di San Fedelino sapientemente squadrato. Il complesso faceva parte del sistema difensivo della Frontiera Nord (la cosiddetta Linea Cadorna).

La Piazza d’armi del Forte di Fuentes
La Piazza d’armi del Forte di Fuentes

 

L’ingresso al forte di Fuentes
L’ingresso al forte di Fuentes

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Seconda tappa: l’arrivo dei soci Appacuvi al Forte di Fuentes voluto nel 600 dal conte di Fuentes, governatore di Milano, in collegamento con altre postazioni difensive,come la Torre di Sorico, il Forte d’Adda (oggi stalla e quindi detto lo “Stallone”), la Torre di Curcio (oggi abitazione agricola) e quella di Fontanedo. Il Forte di Fuentes resistette ad attacchi di diversi eserciti e venne smantellato solo nel 1797 da Napoleone Bonaparte.

foto3.4e

 

Terza Tappa: Cappella campestre del XVI secolo, lungo la riva del fiume Mera. Essa ha valore storico in quanto gli affreschi, per quanto deteriorati, mostrano un gran numero di chiese e soprattutto di fortificazioni presenti un tempo sul territorio locale. Fra queste ultime: il Forte di Fuentes e la mitica torre di Olonio che, in faccia a Sorico, controllava i traffici lacuali riscuotendo i dazi per la via di terra e per quella d’acqua. 

In barca verso il San Fedelino
In barca verso il San Fedelino

 

Quarta tappa dopo un gustoso pranzo: l’arrivo al San Fedelino. Chiesetta edificata alla fine del X secolo, negli anni immediatamente successivi al ritrovamento delle reliquie di San Fedele, martire cristiano dei primi anni del trecento, raggiunto e decapitato dai suoi persecutori presso il “Summus Lacus” degli itinerari romani.

Interno di S. Fedelino. Angelo.
Interno di S. Fedelino. Angelo.
Esterno : particolare archetti.
Esterno : particolare archetti.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento