La incisione relativa alla Sindone

 

 

 

La incisione relativa alla Sindone

foto8.6a

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Domanda

Davide Fadda, giovane studioso ci informa di una richiesta del Prof. Ian Wilson. La pubblichiamo confidando di ricevere qualche utile contributo.

L’incisione mostrata nell’immagine è presa da una raccolta di incisioni della Sacra Sindone, una volta di proprietà del defunto Re Umberto II di Savoia. La foto dell’incisione è stata inclusa come numero 50 nel catalogo: “La Sindone nei Secoli nella Collezione di Umberto II” pubblicato da Gribaudo nel 1998.

Anche se secondo il catalogo l’incisione risalirebbe a ‘Fine XVI Secolo’, dallo stile e da altre caratteristiche sembrerebbe molto più probabile che sia stata creata intorno alla metà del XVII secolo.Per risolvere questo problema in modo definitivo, tuttavia, sarebbero necessarie informazioni sull’incisore ‘Carlo Scoti Milanese’ il cui nome appare scritto in forma assai piccola in basso, alla destra dell’incisione.

Qualcuno ha qualche conoscenza dettagliata della biografia relativa ad un Carlo Scoti-Scotti che potrebbe essere stato attivo nella produzione di incisioni di questo tipo a Milano intorno al XVII secolo? Tutte le informazioni su di lui sarebbero molto apprezzate.

Ian Wilson

 

 Risposta

Un primo contributo

Interessante. Sarebbe utile verificare se esiste una scheda monografica dell’incisione per capire quando è stata acquisita nella collezione o se sia stata addirittura commissionata direttamente dai Savoia.Allo stato attuale degli studi non è nota un’attività come incisore di Carlo Scotti ma l’indicazione come autore è un indizio davvero utile per l’identificazione. La definizione di “milanese” era consuetudine per gli artisti intelvesi attivi nel regno di Savoia e un altro pittore omonimo Carlo Scotti è noto nel modenese e a Venezia ma non proveniva dallo stato di Milano.

 Marco Leoni

Lascia un commento