Aliprandi e Retti in Valsassina

sul nuovo numero della rivista “Archivi di Lecco e della Provincia” Lecco, 27 giugno 2015

È uscito il numero 1 del 2015 di “Archivi di Lecco e della Provincia”, la rivista di storia e cultura del nostro territorio – curata dall’Associazione “Giuseppe Bovara” di Lecco e stampata dall’editore Cattaneo – giunta al suo trentottesimo anno di attività.

Il numero contiene un articolo di Marco Sampietro che presenta un primo censimento della produzione plastica di una fiorente ‘bottega’ di stuccatori intelvesi attivi nella Valsassina tra Sei e Settecento. Si tratta degli Aliprandi di Laino che, dopo essersi stabiliti a Pasturo, detennero una specie di monopolio in questo campo artistico, almeno fino alla prima metà del Settecento. Degli Aliprandi sono catalogate le opere, sia quelle di sicura paternità confortate da supporti archivistici, sia quelle loro attribuite dall’analisi stilistica o dalla tradizione storiografica. Novità di questo studio sono la dimostrazione dell’origine intelvese degli Aliprandi, finora ritenuti bergamaschi, e la scoperta documentaria di una decorazione in stucco e di due statue (oggi non più esistenti) del valente stuccatore Davide Retti nella chiesa dei SS. Pietro e Paolo a Primaluna.

Lascia un commento